Questo sito utilizza cookie di sessione per l’autenticazione e cookie tecnici di monitoraggio o tecnologie affini.

Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Accedi alla Cookie Policy del sito Per saperne di piu'

Approvo

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE

CAERANO DI S.MARCO

NFORMATIVA SUI COOKIES

Questa informativa illustra in dettaglio come questo sito utilizza i cookie nonche' i file tipo cookie e le tecnologie sui suoi siti web, ad esempio i Local Shared Objects, noti anche come i "cookie di Flash", i Web beacon, ecc. Ci riferiremo a questi generalmente come cookie. Se visiti il nostro sito web e le impostazioni del tuo browser accettano i cookie, l'utilizzo dei nostri cookie sarà considerato accettato.

I cookie sono piccoli file inviati e memorizzati nel tuo computer dai siti web che visiti. I cookie sono memorizzati nella directory dei file del tuo browser. La volta successiva in cui visiterai il sito, il tuo browser leggerà il cookie e ritrasmettera' le informazioni al sito web o all'entità che originariamente ha creato il cookie. Per saperne di più su queste tecnologie e su come funzionano, visita, ad esempio, il sito allaboutcookies.org.

I cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.

I tempi di conservazione dei dati acquisiti dipendono dai tipi di cookie. I cookie della sessione scadono quando viene chiuso il browser. I cookie persistenti, incluso i Local Shared Objects cookie di Flash, hanno date di scadenza tipiche che vanno da due mesi fino a un paio di anni.

Per accedere alla 'COOKIE POLICY' presente in tutte le pagine del sito clicca qui:

http://www.iccaerano.edu.it/cookie

  • 3A_GLI EFFETTI SULLA SALUTE Matteo Facin Sebastiano Piovesan Riccardo Tedesco.jpg
  • 3A_I CINCQUE CONSIGLI Esmira Tosumoglu Lara Massolin.jpg
  • 3A_IL COPYRIGHT Matteo Torresan Matteo Visentin Alberto Brunetta.jpg
  • 3A_IL GALATEO ONLINE Claudia Calzamatta Arianna Bordin Amelia Favero Sandy Bottin.jpg
  • 3A_LE FAKE NEWS Marika Trevisi Giada Garbujo.jpg
  • 3A_PROTEGGERE LA PRIVACY Aurora Fasan Giulia Poloniato.jpg
  • 3A_VIRUS  MALWARE Andrea Danci Luca Bandiera.jpg
  • 3B_IL COPYRIGHT Andrea Bottegal Alex Tanase Simone Girotto.jpg
  • 3B_IN CASO DI BULLISMO Riccardo Cavallin Leonardo Cavasin Colin Cremasco.jpg
  • 3B_LA NUOVA SOLITUDINE Camilla Morlin Iljas Melek.jpg
  • 3B_LE FAKE NEWS Leonardo Bettio Gianluca Zen Tommaso Schiavinato.jpg
  • 3B_LE NUOVE PAROLE Anna Rodato Lucia Spadetto Mariele Calzamatta.jpg
  • 3C_GLI HACKER Pierce Martins Oscor Comazzetto Matteo Filippin.jpg
  • 3C_I CINQUE CONSIGLI Giorgia Morlin Andrea Dalla Lana Diletta Deon.jpg
  • 3C_IL COPYRIGHT Anna Basso Aurora Gaffo Irene Galina  Marijana Malesevic.jpg
  • 3C_IL PEGI Lorenzo Facin Francesco Santin Alberto Garbujo.jpg
  • 3C_LA PRIVACY Riccardo Terzariol Marco Gazzola Giacomo Cavarzan.jpg
  • 3C_LE DIPENDENZE Angelica Pasqualotto Sara Sabadotto Diego Baldo Alessia Bandiera.jpg
  • 3D_I RISCHI PER LA SALUTE Ludovica Deon Marta Gusatto Sara Facin.jpg
  • 3D_I RISULTATI DEL QUESTIONARIO Albin Sejdiju Edoardo Gallina Giacomo Mondin Stefano Morandin.jpg
  • 3D_LA DIPENDENZA Davide Vendramini Mirco Facin Yassir Attaoui.jpg
  • 3D_RISCHI DEI SOCIAL Alessandro Bonora Alessandro Coci Alice Rebuli.jpg
  • 3D_SALVAGUARDARE LA PRIVACY Clevia Lusha Ilaria Floria Giada Vallarelli Nermana Pasic.jpg

Formazione

SITO PIANO FORMATIVO I.C.CAERANO DI SAN MARCOSito AMBITI FORMATIVI dell'Istituto Comprensivo di Caerano di S.Marco

Piattaforma GSuite

GSUITE FOR EDUCATION ICCAERANOPiattaforma GSuite For Education I.C.Caerano di S.Marco

 

meet google logoF.A.D. Lezioni a distanza e videoconferenze con Meet, completamente integrato con GSuite

 

piattaformaSOFIAS.O.F.I.A. il Sistema Operativo per la Formazione e le Iniziative di Aggiornamento dei docenti

Sezione Orientamento

rete orizzontiServizio di orientamento scolastico e informazione della rete orizzonti alle famiglie, ai ragazzi

Sezione Sicurezza

Progetto Scuola LD C E D U C H A N G E  I.C.CAERANO S.MARCO

Notiziario

La Pignera - Anno XVI n.42

Sfoglia il nuovo numero del Giornale Scolastico digitale "La Pignera" Anno XVI n.42 nella sezione dedicata in menù home. In questa edizione periodica potrai leggere gli articoli sull'incontro con il giornalista Roberto Brumat a cura degli alunni Mattia Martinazzo, Veronica Rossi, Chiara Cagnano, Denise Visentin, Li Gioia; la citazione a Don Giorgio Morlin in occasione del giorno della memoria, l'articolo in prima pagina del presidente del Consiglio Davide Spadetto sulla giornata "Camminando con la scuola", gli articoli di fondo "Le competenze linguistiche alla base di ogni apprendimento" e "Scegliere il proprio futuro". Le tematiche trattate durante la settimana SERR e le lezioni sul CODING IN PRIMARIA. Le attività e i saggi di Natale con la Mostra del Libro a Scuola, l'evento "Accendiamo l'Albero" in piazza e tutte le poesie di ciascuna classe della scuola primaria, l'articolo sugli Jupiter Voices in concerto a cura del Vicepresidente del Consiglio Cristina Menegon e ancora "Caerano canta il Natale" e "Dicembre... aria di festa! Troverai anche il codice QR CODE dell'Istituto Comprensivo di Caerano S.Marco e gli approfondimenti su tutti i laboratori pomeridiani ed il Centro Sportivo Scolastico C.S.T. I.C.Caerano, con un approfondimento sulla Settimana dello Sport 2017 a cura dell'alunna Giulia Pellizzari. 

I contributi per gli articoli della prossima edizione possono essere trasmessi alla segreteria della scuola Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  o consegnati ai redattori. Buona lettura dalla redazione de La Pignera

 

La Pignera - Anno XV n.41

Sfoglia il nuovo numero del Giornale Scolastico digitale "La Pignera" Anno XV n.41 nella sezione dedicata in menù home. In questa edizione periodica potrai leggere gli articoli su Music in Progress 2016 e la sua storia, il Mercatutto dei ragazzi con i loro 12 stands, le attività nell'ambito del progetto continuità del Piano dell'Offerta Formativa, il Giorno della Memoria tratto da "Les mémoires de la Shoah, in Le Monde" di A.Cojean, il laboratorio di disegno e modellaggio, Laudato Sii nell'ambito dell'UdA sulla biodiversità, le attività e i saggi di fine anno scolastico, l'orto scolastico e gli articoli dedicati allo Sport a Scuola.  Troverai anche la documentazione di alcune uscite didattiche della Scuola Primaria e della Scuola Secondaria di I grado, l'esperienza lnvalsi di un'alunna, la poesia dell'alunna H.Abdeddine e il corso di scacchi... e non è matto!

I contributi per gli articoli della prossima edizione possono essere trasmessi alla segreteria della scuola Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  o consegnati ai redattori. Buona lettura dalla redazione de La Pignera

La Pignera - Anno XV n.40

Sfoglia il nuovo numero del Giornale Scolastico digitale "La Pignera" Anno XV n.40 nella sezione dedicata in menù home. In questa edizione periodica potrai leggere gli articoli sulla Mostra Mercato del libro, A lezione di convivenza, La Primaria lavora per l"ambiente, l'Uscita di accoglienza della scuola secondaria, Le fasi del progetto continuità (con le novità della.s.2015/16), i laboratori della Giornata Senza Cartella. Troverai anche le iniziative svoltesi in occasione delle festività natalizie con tutte le poesie lasciate sotto l'albero dai bambini della scuola primaria e una riflessione delle classi terze di scuola secondaria, dopo la visione di Joyeux Noël.

I contributi per gli articoli della prossima edizione possono essere trasmessi alla segreteria della scuola Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  o consegnati ai redattori. Buona lettura dalla redazione de La Pignera

La Pignera - Anno XIV n.39

Sfoglia il nuovo numero del Giornale Scolastico digitale "La Pignera" Anno XIV n.39 nella sezione dedicata in menù home. Questa edizione periodica è dedicata ai diritti dei bambini, con gli articoli di approndimento sulla Giornata dei diritti dell'infanzia e Il discorso di Malala Yousafzai premio Nobel per la pace 2014, e all'alimentazione sostenibile di fronte ai grandi temi della Costitutzione di Milano, I tre paradossi globali del cibo, Cibi sani e lotta all'obesità, il Discorso di papa Francesco ai partecipanti all’incontro promosso dal “Banco Alimentare”, 10.000 orti in Africa per combatttere la fame. Troverai anche un interessante articolo sulla "scuola gustosa" con la ricetta della marmellata di pere cotogne di maestra Donatella.

I contributi per gli articoli della prossima edizione possono essere trasmessi alla segreteria della scuola Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  o consegnati ai redattori. Buona lettura dalla redazione de La Pignera

La Pignera - Anno XIV n.38

Sfoglia il nuovo numero del Giornale Scolastico digitale "La Pignera" Anno XIV n.38 nella sezione dedicata in menù home. In questa edizione periodica troverai gli articoli di approndimento sugli eventi del Mercatutto e di Eco-Sosteniamoci, le lezioni all'aperto dell'orto scolastico: "orti ai bambini per salvare il mondo", le riflessioni sui Progetti EXPO2015 e Più Sport@Scuola, i reportage dei ragazzi su L'ora della Terra a Caerano, il viaggio di istruzione a Trento, il Progetto Sicurezza e la festa di Carnevale con il Bosco Incantato, le considerazioni dei docenti su KET for Schools 2015, Thetrino Acle all'I.C.di Caerano di S.Marco, Uomini e Donne di valore, l'articolo dei genitori sul Progetto Scacchi sperimentato a scuola.

I contributi per gli articoli della prossima edizione possono essere trasmessi alla segreteria della scuola Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  o consegnati ai redattori. Buona lettura dalla redazione de La Pignera

N.B.: l'edizione n.38 anno XIV è stata integrata con il saluto di commiato alla carriera delle prof.sse Laura Ceccato e Valeria Tonel. Per scaricare la versione integrale e aggiornata dell'ultima edizione del giornale scolastico ti invitiamo a ripetere qui il download o visita la pagina La Pignera dal menù.

La Pignera - Anno XIV n.37

Sfoglia il nuovo numero del Giornale Scolastico digitale "La Pignera" nella sezione dedicata in menù home. In questa edizione periodica troverai l'avventura nella laguna di Caorle in occasione dello stage formativo Guardiani della Natura, gli approfondimenti della Giornata Camminando con la Scuola 2014, le riflessioni del Presidente del CdI al suo nuovo mandato, uno sguardo alle professioni oltre la scuola secondaria, le attività intraprese per la Festa degli Alberi e nella settimana SERR, il folder riepilogativo allo stato dei progetti della scuola primaria "A.Canova", tutte le poesie lasciate sotto l'albero dai bambini e le iniziative della mostra del libro e del Nontiscordardimé.

Il prossimo numero uscirà a giugno 2015, i contributi alla prossima edizione possono essere trasmessi alla segreteria della scuola Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  o consegnati ai redattori entro il 15 maggio 2015. Buona lettura dalla redazione de La Pignera

 

 

Sede Provvisoria Istituito Comprensivo di Caerano di S.Marco

Amministrazione: VIA SAN PIO X, n°3 - tel.0423.650095

         Scuola Primaria e Secondaria: Piazza della Repubblica, n°3 - tel.0423.650104         

 

 
 

Laboratori

LABORATORIO MUSICALE

 

L'Istituto è dotato di un'aula speciale nella sede della scuola secondaria di 1º con: impianto Hifi, strumenti ritmico-melodici, chitarre, tastiere, ecc... La dimensione del "fare" caratterizza fortemente la programmazione disciplinare senza escludere la riflessione critica sui messaggi musicali impliciti nell'ascolto e lo studio dei contesti storici e sociali in cui la musica nasce e si diffonde.  Attraverso la musica spesso l'istituto partecipa a manifestazioni pubbliche e ad occasioni significative per l'Istituto stesso ("Giorno della Memoria", conclusione dell'anno scolastico).

Gli alunni sperimentano la comunicazione musicale sia nella fase della produzione che dell'ascolto attivo. Nell'arco del triennio, attraverso lo studio del flauto dolce, del canto, della pratica ritmica riescono ad acquisire uso della simbologia musicale, coordinazione ritmica, conoscenza delle principali strutture compositive che consentono di eseguire autonomamente brani musicali e semplici arrangiamenti. Le abilità così conseguite possono essere trasferite anche in altri strumenti. Ciò riveste anche utilità immediata se si considera che dall’a. s. 2010/11 la riforma scolastica ha di fatto abolito la Musica nella scuola secondaria di II grado e ha istituito il Liceo Musicale al quale si accede tramite prova attitudinale. La partecipazione a lezioni concerto all’interno dell’istituto con musicisti professionisti e/o amatoriali offre agli alunni la possibilità di vivere l’emozione della musica “dal vivo”, stimola la curiosità sul lavoro del musicista, aiuta a conoscere strumenti e generi musicali con maggior efficacia. Familiari che si occupano di musica, anche a livello amatoriale, sono pertanto richiesti a presentare esempi del loro repertorio (vocale o strumentale) e a testimoniare che la musica è un patrimonio estetico ed etico trasversale all’età, ai gusti, alle professioni.

Anche la scuola primaria è dotata di un valido strumentario utilizzato nei laboratori progettati annualmente. Progetti di “Educazione al suono e alla musica", con il contributo dei genitori, per le classi terze, quarte, quinte sono in atto nella scuola primaria con un esperto esterno.

Il laboratorio musicale è proposto ogni quadrimestre agli alunni della scuola secondaria, in orario pomeridiano aggiuntivo. 

27307054 3d rendering di una persona poco giocando una grancassa  download 12959179 3d rendono di personaggio dei cartoni animati gioco tamburo bongo .12948177 3d rendering di personaggio dei cartoni animati con flauto

 

 

LABORATORIO ARTISTICO "ARTI VISIVE"

 

Il Laboratorio artistico è costituito da un'attività didattica pluridisciplinare a valenza orientativa. Ha l’obiettivo di realizzare una prima formazione della cultura visiva attraverso percorsi didattici propedeutici alle discipline progettuali e alle attività di laboratorio.
Il percorso propedeutico muove dall’ambito della ricerca artistica pura per allenare gli studenti alla sperimentazione, per svilupparne lo spirito critico e la conoscenza del mondo dell’arte attraverso linee guida comuni. Il laboratorio artistico è il ‘luogo’ dove il sapere e il saper fare si intrecciano nel ‘visivo’, il luogo in cui si esercita la produzione di idee, la capacità immaginativa, l’attitudine alla ricerca e alla sperimentazione, la capacità di lavorare in gruppo, la conoscenza dell’ambiente (naturale e artificiale) in cui si opera.
L’orientamento alla futura scelta dell’ indirizzo si realizza attraverso una pedagogia dell’immaginazione che sviluppa la capacità di porre in relazione mondi, linguaggi e discipline diverse per avviare gli studenti a un controllo della propria visione interiore, valorizzandone interessi e conoscenze. Il laboratorio artistico è proposto ogni quadrimestre agli alunni della scuola secondaria, in orario pomeridiano aggiuntivo. 

Progetto artistico Foglio  Artista  Progetto puzzle 

 

 

LABORATORIO CONVERSAZIONE INGLESE MADRELINGUA

26786974.Great.Britain.England.UK.flag.map.banner.icon.Union.Jack.Stock.Photo

 

 

Un laboratorio in cui i ragazzi della Scuola Secondaria di Primo grado possono consolidare gli apprendimenti scolastici attraverso scambi conversazionali, esercizi di listening e pratiche speaking.

Il laboratorio è tenuto da un Docente di Madrelingua Inglese per l’apprendimento della lingua attraverso un metodo conversazionale-interattivo vissuto e sperimentato in vivo nell'uso quotidiano e pratico della lingua.

Il progetto è finalizzato a potenziare lo studio della lingua straniera, sviluppando maggiormente le competenze comunicative di ascolto e comprensione, secondo l’età degli alunni, offrendo loro la possibilità di venire precocemente a contatto con la lingua straniera “viva”, attraverso un esperto di madrelingua inglese, per sviluppare al meglio l’aspetto fonologico e le abilità ricettive della L2, nonché per favorire l’integrazione di culture attraverso il confronto di codici, usi e costumi diversi. Il laboratorio di conversazione in inglese madrelingua è proposto agli alunni della scuola secondaria in orario pomeridiano aggiuntivo. 

 

 

LABORATORIO DI ITALIANO L2

 

italiano stranieriImparare l’italiano come seconda lingua è un compito impegnativo. Diversi ragazzi e i bambini di cittadinanza non italiana che frequentano le scuole primarie e secondarie sono nati in Italia e parlano l’italiano accanto alla lingua materna. Molti altri stanno apprendendo ora l’italiano; la seconda lingua per loro diventa la lingua prevalente di interazione sociale e il veicolo per l’apprendimento di contenuti e materie scolastiche.
Il percorso di apprendimento ha sviluppi differenti ma in ogni caso può essere sostenuto e facilitato dagli insegnanti attraverso attenzioni specifiche, proposte mirate e materiali adatti. Un’occasione importante per sostenere i bambini e i ragazzi durante il cammino è costituita dal laboratorio di italiano come seconda lingua, organizzato dall’istituzione scolastica.
I bisogni linguistici degli alunni stranieri si diversificano sulla base dell’età al momento del loro inserimento scolastico e dipendono dalle storie personali, scolastiche e linguistiche, dal contesto e dalla modalità d’accoglienza. Al momento dell’arrivo, tuttavia, ciascun bambino o ragazzo neoarrivato ha la necessità di:
• orientarsi/riorientarsi nella nuova scuola e nell’ambiente di accoglienza (regole esplicite e implicite; gesti; linguaggio non verbale; riferimenti culturali; categorie spaziotemporali; ruoli ecc.);
• comunicare e interagire con i pari e con gli adulti, in situazioni diverse: formali e informali, ludiche e scolastiche, quotidiane e inconsuete ecc.;
• studiare e apprendere i contenuti del curricolo comune per inserirsi positivamente e riuscire;
• apprendere nuove parole e contenuti senza perdersi, componendo la propria storia e identità tra memoria e radici, da un lato, e progetto e aspettative da realizzare nel nuovo paese, dall’altro.
Se proviamo a tradurre i temi e le necessità propri della fase di inserimento nella scuola del paese di accoglienza in bisogni linguistici, vediamo la complessità del compito che, come abbiamo già detto, si pone dinanzi a chi impara/insegna l’italiano come seconda lingua.
Gli alunni non italofoni devono infatti in tempi rapidi:
• imparare a comprendere e a comunicare in italiano per condurre gli scambi interpersonali di base quotidiani;
• leggere e scrivere nella nuova lingua e attraverso il suo alfabeto, compiendo un percorso di alfabetizzazione ex novo – per chi non è stato prima scolarizzato in L1 – oppure di rialfabetizzazione, per chi ha già imparato a leggere e a scrivere in L1;
• comprendere e produrre messaggi e testi, orali e scritti, di complessità diversa e crescente;
• studiare le diverse discipline e seguire i contenuti del curricolo comune utilizzando solo la L2;
• riflettere sulla nuova lingua, le sue strutture e componenti grammaticali, morfologiche, sintattiche;
• mantenere, valorizzare e continuare a sviluppare la lingua d’origine.

 

 

SPORTELLO MATEMATICA

 

 Potenziamento delle competenze logico-matematiche e scientifiche

mate1

In matematica, come nelle altre discipline scientifiche, è elemento fondamentale il laboratorio, inteso sia come luogo fisico sia come momento in cui l’alunno è attivo, formula le proprie ipotesi e ne controlla le conseguenze, progetta e sperimenta, discute e argomenta le proprie scelte, impara a raccogliere dati, negozia e costruisce significati, porta a conclusioni temporanee e a nuove aperture la costruzione delle conoscenze personali e collettive.

Caratteristica della pratica matematica è la risoluzione di problemi, che devono essere intesi come questioni autentiche e significative, legate alla vita quotidiana, e non solo esercizi a carattere ripetitivo o quesiti ai quali si risponde semplicemente ricordando una definizione o una regola.

Lo sportello di matematica è proposto ogni quadrimestre agli alunni della scuola secondaria su prenotazione, in orario pomeridiano aggiuntivo.

 

 

LABORATORIO ROBOTICA

 

Una serie di attività formative da attuare alla scuola secondaria utilizzando i famosi mattoncini Lego. 

Il laboratorio di robotica "Imparo con i Lego" si presta a favorire processi secondo la logica del “learning by doing” e permette di esercitare abilità superiori in modo ludico, è un ottimo strumento per il potenziamento delle abilità visuo-spaziali, di pianificazione ed esecutive. L’utilizzo dei mattoncini e la dimensione ludica delle attività permettono non solo di ottenere maggiore attenzione e coinvolgimento degli alunni, ma anche di realizzare una didattica inclusiva e attenta a rispettare le pari opportunità di genere

Si tratta di una soluzione per l'insegnamento volta a coinvolgere attivamente gli studenti in diverse aree fondamentali quali: informatica, scienze, tecnologia e matematica, in linea con i curricula nazionali.

Gli studenti possono ora costruire e programmare un robot completamente funzionante. 

JumiRobotJumi Robot 
 
Durante tutto il processo, mentre costruiscono il loro modello robot, gli allievi continuano ad imparare, grazie alla combinazione e all'applicazione di competenzè disciplinari scientifiche, tecnologiche e matematiche. 

Questo metodo di lavoro è stato studiato per aiutare gli studenti a sviluppare il pensiero creativo, il problem-solving, il lavoro di squadra e le abilità comunicative necessarie al successo, sia in ambito scolastico che nel mondo reale.

 

LABORATORIO SCACCHI

Associazione scacchistica Vergani

Prevede interventi di scacchi per le classi seconde, terze, quarte e quinte della Scuola Primaria nell'arco di 5 lezioni per ogni classe con cadenza settimanale o quindicinale. Il corso è finanziato dall'erogazione del "Comitato Genitori" alla scuola, senza alcun costo per le famiglie. Gli scacchi sono un gioco universale, antichissimo, di origine leggendaria, che mette insieme Oriente e Occidente, e presenta aspetti cognitivi, affettivi, immaginativi che, coinvolgendo varie dimensioni dello sviluppo del bambino, sono adatti per progetti educativi e rieducativi indirizzati a diverse fasce di età.
La loro funzione educativa fu intuita solo verso la fine del secolo scorso e confermata nei decenni seguenti (Frank, D’Hondt, 1979; Christiaen, Verhofstadt-Deneve, 1981; Horgan, Morgan, 1990; Horgan e Horgan 1988; Fucci, Pompa, Morrone 2005; Root, 2006; Bilalic, McLeod, Gobet, 2007), quando fu messo in evidenza che la loro pratica coinvolge diverse attenzioni e memorie, e i processi di pensiero nella poliedricità delle loro sfaccettature (intuizioni e deduzioni, astrazioni, uso di linguaggi e di intelligenze diverse) prevalentemente non verbali. Inoltre si riconobbe che, come altri giochi (Dama, Backgammon, molti giochi di carte e da tavolo), gli scacchi danno vita a una partita tra due giocatori che si pongono in competizione cognitiva, un’attività chiaramente dialettica, ossia: gli scacchisti non possono ragionare in modo indipendente, devono pensare l’uno sul pensiero dell’altro, in una situazione che li costringe ad assumere una posizione metacognitiva ben finalizzata. Queste caratteristiche contribuiscono a rendere il gioco degli scacchi un’attività sportiva in cui i piccoli giocatori possono esprimere la propria aggressività all’interno di una cornice con regole e limiti bene definite; inoltre, per la sua dimensione socializzante, il gioco degli scacchi stimola l’integrazione sociale. Per questi aspetti, l’introduzione nella scuola di un percorso che abbia come tema gli scacchi, può essere un contributo alla prevenzione del bullismo, senza per questo ovviamente rappresentare l’unica soluzione del fenomeno.
 
 
 

Cerca nel sito...

REGISTRO ELETTRONICO

REGISTRO ELETTRONICO NUVOLAAccedi al registro elettronico Nuvola. Clicca qui →

IBAN e PAGAMENTI

IBAN ICCAERANOI.C.Caerano

IT07N0306964707100000046006

Altre modalità di pagamenti elettronici. Clicca qui →

Agenda Eventi

Pubblicazione di eventi pubblici della scuola, impegni e riunioni scolastiche, visite e viaggi di istruzione, corsi formazione

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
4
7
8
9
11
14
15
16
18
20
21
22
23
25
28
29
30

Portale Argo

albo pretorio

Albo Pretorio by ARGO Logo Colori RGB

amministrazione trasparenteAmministrazione T. by ARGO Logo Colori RGB

Pon 2014-2020.Progetti MIUR

PON logo

DOCUMENTAZIONE PON "GENITORI IN GIOCO" PROGETTI MIUR PNSD

Supplenti ARGO•MAD

Nuovi criteri in vigore dal 18/02/2020ARGO MAD

Collegamenti utili

Banner IoScelgoIoStudio 02Il portale MIUR per l'orientamento al secondo grado e al post diploma

 

amazon: un click per la scuolal'Istituto Comprensivo di Caerano di S.Marco aderisce all'iniziativa "Un click per la scuola". Attiva la donazione di Amazon del 2,5% facendo solo una volta il login: clicca sul logo e scegli la Scuola Primaria "Antonio Canova"

ScuolaInChiaroScuola in Chiaro ti permette di cercare le scuole, esaminare e confrontare le loro caratteristiche

fruttanellescuole
programma europeo del Ministero delle Politiche Agricole e Alimentari in collaborazione con il MIUR

LOGO ISTANZEonLINEProgetto POLIS: Presentazione On Line delle IStanze

LOGO MIURMinistero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

INVALSIIstituto Nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione

LOGO INDIREIstituto Nazionale di documentazione, innovazione e ricerca educativa

logo laBuonaScuolaDigitalePiano a valenza pluriennale per l'innovazione digitale a partire dai Fondi Strutturali Europei PON 2014-2020 e dai fondi della legge 107/2015 La Buona Scuola

youtube visita il nostro canaleCanale YouTube dedicato all'Istituto Comprensivo di Caerano di S.Marco

school bonus L.R.19/01/2001 n.1school bonus L.R.19/01/2001 n.1

buono libri Regione Venetobuono-scuola L.R.19/01/2001 n.1 e D.G.R.14/02/2020 n.159

bussola report